Detrazioni al 50% e 65% fino alla fine del 2019
TERMINI DELLA DETRAZIONE

 

Come comunicato dall'Agenzia delle Entrate nel corso di quest'anno è stata prorogata al 31 dicembre 2019 la possibilità di detrarre dalla dichiarazione dei redditi una parte dei costi sostenuti per la ristrutturazione di abitazioni o di condomini.
 

Nella dichiarazione dei redditi del 2020 (redditi relativi al 2019) sarà possibile richiedere la detrazione del 50% dei costi sostenuti entro il 31 dicembre 2019 con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna abitazione.
Puoi trovare maggiori informazioni relative alle detrazioni fiscali nella relativa guida dell'Agenzia delle Entrate.

NOTA BENE:
vi ricordiamo che, ai fini della detrazione, non farà fede la data della fattura, ma sarà considerata la data di effettivo pagamento della spesa.
NOTA BENE:
vi ricodiamo che, affinché siano detraibili i costi di ristrutturazione, il pagamento dovrà essere effettuato utilizzando l'apposito bonifico previsto per le agevolazioni fiscali, effettuabile tramite home banking o presso la filiale della tua banca. Ove non sia disponibile un bonifico specifico per le agevolazioni fiscali è necessario inviare un bonifico indicando il codice fiscale di chi beneficerà della detrazione, il codice fiscale o partita IVA di chi ha eseguito i lavori, e la dicitura "Bonifico per lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall'articolo 16-bis del Dpr 917/1986".

 

Per le spese pagate oltre il 1 gennaio 2020, la detrazione sarà ridotta al 36%, fatta salva l'approvazione di eventuali proroghe degli incentivi attualmente in vigore.
 

OPERE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

 

Per le opere di riqualificazione energetica è prevista invece una detrazione nella maggior parte dei casi del 65%, ma che può variare in funzione della tipologia di intervento svolto dal 50% all'85%.
Potete trovare maggiori informazioni a tal riguardo a questa pagina dell'Agenzia delle Entrate.

NOTA BENE:
vi ricordiamo che per questa tipologia di detrazioni, oltre all'invio del bonifico previsto per le agevolazioni fiscali è anche necessario inviare la documentazione relativa agli interventi svolti all'ENEA. La comunicazione dovrà essere inviata dal sito https://bonuscasa2019.enea.it/index.asp) entro 90 giorni dal termine dei lavori. Tale documentazione potrà anche essere inviata per vostro conto da chi ha effettuato i lavori.
NOTA BENE:
vi ricordiamo che, al fine di poter godere della detrazione al 65%, i lavori di riqualificazione energetica devono rispettare i requisiti previsti dalla normativa che cambia periodicamente. Se ad esempio si stanno sostituendo degli infissi, bisognerà rispettare i valori di trasmittanza termica definiti dalla normativa. In caso contrario si rischia di veder ridotta la detrazione dal 65% al 50%.

 

SPESE DETRAIBILI

 

Oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori, è possibile portare in detrazione anche:

  • le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse
  • le spese per prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento
  • le spese per la messa in regola degli edifici ai sensi del Dm 37/2008 - ex legge 46/90 (impianti elettrici) e delle norme Unicig per gli impianti a metano (legge 1083/71)
  • le spese per l’acquisto dei materiali
  • il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti
  • le spese per l’effettuazione di perizie e sopralluoghi
  • l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni, le autorizzazioni e le comunicazioni di inizio lavori
  • gli oneri di urbanizzazione
  • gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione dei lavori e agli adempimenti stabiliti dal regolamento di attuazione degli interventi agevolati (decreto n. 41 del 18 febbraio 1998).

Non si possono invece detrarre le spese di trasloco e di custodia dei mobili per il periodo necessario all’effettuazione degli interventi di recupero edilizio.

Conferma di accettare l'uso dei cookie (info)

Questo sito web utilizza cookie. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare la nostra Informativa sui Cookie.

Chiudi